La settimana, in musica

Musica della settimana dall’1 al 6 Ottobre

A cura di Gabriella Ballarini

La lezione del primo Ottobre di Angelo Miotto

Leggo l’analisi del direttore Angelo Miotto e cerco, cerco e arrivo in Uruguay e mi appare di fronte Agarrate Catalina con una canzone che si intitola “La Violencia”. Vi lascio qui un po’ di parole, quelle per farci intendere l’odoro di spazzatura e l’inutilità del male.
Yo soy el error de la sociedad, 
soy el plan perfecto, que ha salido mal. 
Vengo del basurero que este sistema dejó al costado, 
las leyes del mercado me convirtieron en funcional. 

#marisicuri: il dossier

Lo so, la campagna #marisicuri ha una sua canzone, che è molto bella, ma io volevo ascoltare un altro mare, quello che ti sembra di non poterlo tenere tra le mani, dove non ti puoi aggrappare, dove devi decidere se vivere o morire o magari puoi nuotare.
Non è sempre vero che si sale in cielo
C’è chi sceglie il mare con le sue sirene
Non è sempre vero che si sta meglio in cielo
C’è chi sceglie il mare e continua a nuotare

The beats, storia a fumetti della beat generation di Luca Rasponi

Ho letto la bella recensione di Rasponi e poi mi sono messa a cercare della musica Beat che non conoscevo, così mi sono imbattuta in queste note malinconiche, british, che raccontano un po’ di tristezza e un po’ d’amore. Ecco Don’t Turn Around dei The Merseybeats, che li ho cercati su wikipedia, ma nemmeno lì si trovano.

Il giorno in cui non sarebbe successo nulla di Andrea Geniola

Una lunga analisi di Andrea Geniola, crudele in alcuni tratti, quei tratti dove le parole sono utili per chiarirsi le idee e per mettere confusione tra altri pensieri.
La faccenda è complessa, per leggerla ho scelto una canzone senza parola, con quale grinza tra i suoni e qualche frizione tra i tasti.

Bella Ciao a Carmagnola. Rimozioni, rovescismi, benaltrismi di Alfredo Sasso

Ho scelto una versione molto classica di Bella Ciao, perché ci sono cose che non posso esser tradite, mai!
E se muoio da partigiano
o bella ciao bella ciao
bella ciao ciao ciao
e se muoio da partigiano
tu mi devi seppellir.

Sulla strada del vino, in Sicilia: “In viaggio tra i filari” di Giusi Affronti

Approfitto della narrazione di Giusi Affronti per farvi ascoltare una bella canzone di Olivia Sellerio, una musica che ci prende per mano, tra i filari, tra le strade.
Lu juorno ca cantavano li manu…

La matita di Enrico Natoli

Il bar, della rabbia.



Sosteneteci. Come? Cliccate qui!

associati 1

.