El Kamour, un sit-in nel deserto tunisino

Di Redazione

Sono tante le storie della Tunisia post-2011 che non ci vengono raccontante. O meglio, che non riusciamo ad ascoltare, perché il nostro interesse è rivolto altrove.

Q Code Mag ha più volte ospitato storie delle regioni più marginalizzate della Tunisia, dando spazio alle rivendicazioni di queste popolazioni ignorate e alle cause della loro emarginazione.

L’ultima di queste storie ha luogo El Kamour, nel sud tunisino. Il 25 marzo, nel governatorato di Tatouine, dei giovani disoccupati insorgono contro la mancanza di lavoro e prospettive e dignità, organizzando un sit-in in pieno deserto per bloccare l’attività petrolifera dell’area.

Le proteste si susseguiranno per mesi, resistendo anche alle impietose condizioni del Ramadan e alle minacce del Presidente Essebsi di proteggere gli impianti petroliferi anche ricorrendo all’esercito.

Inkyfada è un web magazine tunisino, in lingua francese e araba, noto per le sue inchieste e per lo stile innovativo della sua grafica. Il web doc “El Kamour” si distingue in particolar modo per l’accuratezza delle informazioni, offrendo una dettaglia timeline degli eventi, così come per l’esposizione dei contenuti.

Accompagnando la narrazione con una serie di intense fotografie e di documenti audio (sottotitolati), Inkyfada riesce a farci arrivare le voci di una importante resistenza persa fra il deserto tunisino e il disinteresse dei mezzi di comunicazione.

Clicca sull’immagine per navigare il webdoc

 



Sosteneteci. Come? Cliccate qui!

associati 1

.