Donne fuori dal buio

Iraq, quindici anni dopo l’invasione, un racconto al femminile

di Redazione


A quindici anni dall’invasione americana, quattro donne – un’avvocata, un’attivista, un’ingegnera e una madre – raccontano come si vive oggi in Iraq, come la loro vita sia cambiata dopo il 2003, come lottano in una società sempre più patriarcale, alimentata da un clima d’intolleranza tra le comunità, eredità dell’invasione americana e delle politiche settarie adottate dai governi in questi quindici anni.
Tutte hanno sofferto, siano esse sunnite, sciite, cristiane o curde, e tutte, oggi, resistono.

Sara Manisera e Arianna Pagani, con lo sviluppo web di Remo Romano, hanno dato vita a un racconto polifonico, al femminile, di questi quindici anni nei quali la società irachena è stata lacerata da una guerra che ha mentito sulle ragioni e fallito negli obiettivi.

Ritratti di quella società civile sacrificata sull’altare della geopolitica, voci di quella umanità che in questi anni è rimasta sempre sullo sfondo, sopraffatta dal racconto della violenza del conflitto iracheno.

Un’utile timeline aiuta a orientarsi tra i fili che tengono assieme G.W.Bush e l’Isis, passando per al-Zarqawi e le violenze settarie. Per non dimenticare, per no ripetere gli stessi errori.

CLICCA SULLA FOTO PER NAVIGARE IL WEBDOC



Sosteneteci. Come? Cliccate qui!

associati 1

.