Tutti gli articoli di: Isidora Tesic

Chi è Isidora Tesic

Ascolta negli altri l’attimo bello, che separa il desiderio dalla scelta. E lo scrive. Quando pensa al futuro, crede che siano liberi i curiosi, sempre figli di un’idea di un mondo migliore. Attende di prendersi cura dell’uomo, anche con la letteratura. 1996.

Fiumario

Viaggiare: il concetto di viaggio gemma dal viatico, cioè da ciò che occorre per il viaggio stesso. L’idea del viaggiare è quindi in origine misurata da ciò che portiamo con noi per il viaggio. In questo tempo estivo la redazione…

‘Incisa non hai sanguinato, poesia’

di Isidora Tesic Fare della poesia, arte. Nessun esilio dell’una dall’altra, quando esse non sono che uguale segno dell’uomo, del suo cercar voce – e parola -, nel ‘campo del non riposo’. Simbiotiche, perché l’una senza l’altra sono incomplete, quando…

Parole in esilio/Won

Won, dal coreano: accettare quasi a stento la rinuncia di un’illusione

Parole in esilio / Gufra

Gufra. Arabo. Quantità d’acqua che sta in un palmo di mano di Isidora Tesic Il passo di questa notte non ha fatto rumore. Ma nel silenzio arido, si è sentito, lo stesso, il lamento senza tregua dei calpestati. Stamattina, Farah…

Parole in esilio/Duende

Vi sono parole che esistono solo se pronunciate in lingue d’origine