Geografie

«In un tempo senza rotte, sempre più forte si sente il bisogno di mappe. E allora ripartire dalla geografia, a Q Code, è sembrato necessario. A modo nostro, declinando al plurale, esplodendo una parola in tutti i suoi significati possibili, aprendoci a quelle che di questa materia sono le innovazioni e le tradizioni, gli immaginari e le narrazioni». L'editoriale del secondo numero del trimestrale di geopoetica: un viaggio di cento pagine tra itinerari identitari e letterari, mutazioni dei territori e nuove geografie climatiche, politiche, economiche.

Nessun uomo – e nessuna donna – è un’isola

Lampedusa, Lesbo, Canarie: tre reportage e un portfolio per raccontare la strategia dell'Ue di invisibilizzazione dei migranti nelle isole. «C'è un filo rosso che lega, come una collana di stelle marine, le isole della frontiera meridionale d'Europa. Un filo che tiene assieme realtà differenti, ma accomunate da un destino. Almeno questo è quello che hanno pensato per loro le autorità dell'Unione Europe».

Invisibili

Un fotoracconto di viaggio sulle tracce dei migranti resi invisibili sulle isole greche