Journalists-in-Residence Milan

di

20 Luglio 2020

Un progetto europeo, una residenza temporanea e protetta per giornalisti in difficoltà

Nell’ambito del progetto Media Freedom Rapid Response (MFRR), finanziato dall’UE, Q Code Mag, supportata da Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa (OBCT) e dall’European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF), lancia il primo appello del programma di protezione per gli operatori dei media chiamato Journalists-in-Residence Milan (JiR Milan).

L’impatto del Covid-19 sui viaggi internazionali e l’impossibilità di prevedere la situazione italiana nei prossimi mesi, hanno portato Q Code Mag a limitare geograficamente i beneficiari: questa prima chiamata sarà aperta agli operatori dei media – italiani o stranieri –  professionalmente attivi in Italia.

L’offerta comprende una residenza di tre mesi a Milano e lo sviluppo di un programma di supporto su misura. Sono ammissibili gli operatori dei media di qualsiasi nazionalità che stanno vivendo rischi/minacce/intimidazioni alla loro persona come risultato diretto del loro lavoro giornalistico.

Questo programma non è in conflitto né in concorrenza con altri strumenti e protezioni esistenti, ma mira ad essere un’ulteriore opportunità di sostegno per gli operatori dei media in difficoltà.

Sulla base dell’analisi delle esigenze fornite nell’intervista, Q Code Mag con il supporto di OBCT e in collaborazione con una vasta rete di partner, offrirà ai beneficiari:

  • il trasferimento temporaneo (tre mesi) a Milano, in un ambiente diverso da quello tradizionale, come opportunità per riposarsi e riprendersi e continuare con l’attività giornalistica in un luogo sicuro senza pressione o censura
  • copertura totale delle spese di alloggio
  • sostegno finanziario
  • consulenza in materia di sicurezza digitale
  • consulenza rispetto agli strumenti di protezione giuridica
  • consulenza e supporto psicologico
  • consulenza professionale in diversi campi (accesso alle informazioni e ai dati, fonte protezione, gestione dei dati, longform, cross-media, webdoc, video, audio doc, libri, visualizzazione dati)
  • sviluppo di un possibile piano di visibilità pubblica: pubblicazione dell’opera del beneficiario e del proprio lavoro, conferenze, webinar, formazione online, incontri con le scuole e gli studenti, collaborazione con i media


Ammissibilità:

 

  • Essere residente o attivo in Italia da almeno 3 mesi
  • Attività documentata nel settore dei media, preferibilmente nel giornalismo d’inchiesta
  • Operatori che vivono una situazione di rischio/minaccia/intimidazione/disturbo come conseguenza diretta del loro lavoro giornalistico

Scadenza:

Per candidarsi, inviare il proprio cv, il modulo online [scarica qui il modulo] e il questionario [scarica qui il modulo] a redazione@qcodemag.it entro il 28 agosto 2020.

I candidati saranno informati entro il 15 settembre 2020 e il programma inizierà il 1° ottobre 2020. Tutte le informazioni contenute nel modulo di candidatura e nel questionario saranno strettamente confidenziali.

—-

Within the EU-funded project Media Freedom Rapid Response (MFRR), Q Code Mag, supported by Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa (OBCT) and the European Centre for Press and Media Freedom (ECPMF), is launching the first call of the protection programme for media workers called Journalists-in-Residence Milan (JiR Milan).

The impact of Covid-19 on international travel and the impossibility to forecast the Italian situation in the next months, have lead Q Code Mag to geographically restrict the beneficiaries: this first call is open to media workers based and professionally active in Italy.

The offer includes a three-month residency in Milan and the development of a tailored support programme. Eligible are media workers of any nationality who are experiencing some risk/threat/intimidation to their person as a direct result of their journalistic work.

This programme is not in conflict nor in competition with any other existing tool and protection programme, but aims at being a further support opportunity for media workers in distress.

Basing on the analysis of the needs provided in the interview, Q Code Mag with the support of OBCT and in collaboration with a wide network of partners, will offer the beneficiaries:

– temporary relocation (three months) in Milan, in an environment seen as a temporary
shelter and as an opportunity to rest and recover, and continue with journalistic activity in a
safe place without pressure or censorship
– total coverage of lodging expenses
– financial support
– counselling in digital security
– counselling in legal protection tools
– psychological counselling and support
– professional counselling in different fields (access to information and data, source protection, data managing, longform, cross-media, webdoc, video, audio doc, books, visualization)
– development of a possible public visibility plan: publication of the beneficiary’s own work,
conferences, webinars, online training, meetings with schools and students, collaboration
with media outlets

Eligibility:

– being resident or active in Italy at least since 3 months
– documented activity in the media sector, preferably in investigative journalism
– experiencing a situation of risk/threats/intimidations/distress as a direct result of the
journalistic work

Deadline:

To apply, please send your cv, the online form [download here] and the questionnaire [download here] to redazione@qcodemag.it within 28 August 2020.
Applicants will be notified within 15 September and the relocation will start on 1 st October 2020.
All information contained in the application form and in the questionnaire will be strictly confidential.