Bene i trattori, ma la responsabilità della grande distribuzione organizzata?

Lettura da 1 minuto

Qontesto, alla radice dei fatti

Sara Manisera, giornalista freelance di Fada Collective, ci spiega in questa puntata di Qontesto perché la GDO, i supermercati per intenderci dei grandi gruppi multinazionali, dovrebbero essere chiamati in causa. La protesta dei trattori rimette in luce lo schiacciamento dei prezzi e lo scaricabarile verso i produttori, mentre i clienti pagano fior di soldi. In mezzo c’è chi si prende la fetta più grossa.

Le richieste di chi protesta sono molte e in parte contraddittorie: dal prezzo del gasolio, aumentati per la crisi energetic,a al piano di transizione ecologica in Europa, la riduzione dei pesticidi e l’aumento dell’agricoltura bioloogica. (Qui un articolo di Materia Rinnovabile ). La spontaneità del movimento fa sì che vi convivano più anime, e i temi al centro del malcontento variano a seconda delle aree geografiche.

In questo episodio di Qontesto si arriva a una domanda più che lecita: ma perché non dovrebbe pagare la grande distribuzione organizzata?

Angelo Miotto

Giornalista dal 1992, documentarista radiofonico, autore di saggi, testi teatrali e per l'opera. Ha vinto i premi Baldoni, Bizzarri, Anello Debole. Fra i pionieri del webdocumentario con produzioni riconosciute a livello internazionale. Ha lavorato a Radio popolare, PeaceReporter, E il Mensile e nel Digital Brand. Collabora fin dal suo inizio con il Festival dei Diritti Umani, autore di saggi e testi per libri fotografici. Ha collaborato con diverse emittenti radiofoniche. Nel 2013 ha fondato Q Code Mag, di cui è direttore insieme a Christian Elia

Ultimi articoli