Tutti gli articoli di Angelo Miotto


Angelo Miotto
Giornalista dal 1992, documentarista radiofonico, autore di saggi, testi teatrali e per l'opera. Ha vinto i premi Baldoni, Bizzarri, Anello Debole. Fra i pionieri del webdocumentario con produzioni riconosciute a livello internazionale. Ha lavorato a Radio popolare, PeaceReporter, E il Mensile e nel Digital Brand. Nel 2013 ha fondato Q Code Mag, di cui è direttore insieme a Christian Elia

Q Code, inizia il viaggio del cartaceo

Arriva il semestrale di geopoetica in libreria della nostra rivista

Il crollo del Muro. E di una nuova era.

Il Muro è caduto mentre si gridava alla libertà e da allora ne abbiamo costruiti mille e mille, dalle mura dell’Europa, fortezza, in cui uccise le ideologie sono proliferati pensieri deboli e l’ipnotico mantra fake del sovranismo che gioca sulla retorica del disumano

Violenza di stato e nostra impotenza. Che fare?

Una domanda, senza risposta, di fronte a violenze in divisa di un sistema killer, che si chiama capitalismo

Le sirene del capitalismo, la necessità di una svolta

Un documento importante e a suo modo storico dalle grandi multinazionali Usa e la necessità di sostituire un capitalismo ormai decotto

Domani è adesso

La reazione all’attacco ai principi fondamentali di una società civile non è procrastinabile

20 luglio. Una vita vale sempre più di ogni cosa

E fino a quando saremo capaci di affermarlo, c’è speranza.

Q Code, il nuovo giornalismo è fare giornalismo

Una campagna di raccolta fondi per un nuovo strumento editoriale, di carta: una rivista in forma di libro semestrale, per un giornalismo che mette radici.

Spagna. Socialisti primo partito, batosta per i popolari, ecco Vox

Ora spazio ai patti di governo. Il partido Popular ha perso tre milioni e mezzo di voti. In Spagna due milioni e mezzo di votanti si riconoscno nei franchisti di Vox

La mia, la nostra. Nôtre Dame de Paris

Il sesto acuto imperante e ricorrente è come uno stargate, un cancello, un insieme di linee e di pietre e legna, piombo e marmi, vetri che sale e si inerpica verso un assoluto. Laico, cristiano, ateo. Non importa