Geografie

/
Lettura da 1 minuto

In un tempo senza rotte, sempre più forte si sente il bisogno di mappe. E allora ripartire dalla geografia, a Q Code, è sembrato necessario. A modo nostro, declinando al plurale, esplodendo una parola in tutti i suoi significati possibili, aprendoci a quelle che di questa materia sono le innovazioni e le tradizioni, gli immaginari e le narrazioni. In questo numero di Q Code partiremo da una geografia della memoria, che in maniera immateriale delinea itinerari identitari e letterari, passando per le mutazioni dei territori, che si disegnano in nuove geografie climatiche, politiche, economiche.

Non mancheranno le mappe, che raccontano di come i capitali generano cartografie della disuguaglianza e di come elaborino geografie delle migrazioni, passando per i sentieri letterari che contribuiscono a generare nuovi mondi o a offrire chiavi di lettura per mondi vecchi solo all’apparenza.

Di tutte le nostre call pubbliche, quella per Geografie è stata una delle più partecipate, come immaginavamo, perché all’innegabile fascino della materia e delle sue declinazioni, si unisce un’urgenza  – che sentivamo forte nella nostra comunità di lettori – di pensare nuovi viaggi, che non ragionano solo in termini di confini e di strade che qualcuno ha tracciato per tutti noi, ma che invitano ad andare, verso un altrove, che è ancora tutto da scoprire.

Christian Elia

Condirettore di Q Code. Ha raccontato più di 40 paesi per più di 20 testate, per anni con PeaceReporter ed E il mensile. Si occupa di Mediterraneo, Medio Oriente e Balcani. E' autore di libri, teatro, documentari e radio. Con i suoi lavori ha vinto il premio Baldoni, il premio Giornalisti del Mediterraneo, l'IMMaginario DOC Festival, menzione speciale giuria Siani Reportage Prize, il premio il Reportage.

Angelo Miotto

Giornalista dal 1992, documentarista radiofonico, autore di saggi, testi teatrali e per l'opera. Ha vinto i premi Baldoni, Bizzarri, Anello Debole. Fra i pionieri del webdocumentario con produzioni riconosciute a livello internazionale. Ha lavorato a Radio popolare, PeaceReporter, E il Mensile e nel Digital Brand. Nel 2013 ha fondato Q Code Mag, di cui è direttore insieme a Christian Elia

Ultimi articoli

Kiosk – 2 luglio 2022

Ogni settimana, scelti dalla redazione di Q Code, una selezione di articoli della stampa internazionale che